Il nostro profilo

Abbiamo scelto l’approccio multi-disciplinare: possedere know-how e strumenti in tutte le aree interessate dalla realizzazione di un’iniziativa di marketing ci consente di essere contesualmente fautori del progetto e dell’esecuzione. Dunque di essere i diretti responsabili del raggiungimento degli obiettivi. Ergo di impegnarci nel raggiungimento degli stessi.

Un po’ di storia

Viewlab nasce nel 2001, come divisione Marketing ad alto contenuto tecnologico di Alma Italia.
Alma Italia è il ramo italiano di Alma, multinazionale del software di cui fa parte Interview?!. È infatti con questo brand che affrontiamo per la prima volta il mercato, in qualità di distributori e consulenti. Ma presto le attività di Interview?! in Italia si spingono oltre, delineando un’agenzia di marketing completa e multi-disciplinare: nel 2004, la divisione diventa spin-off e nasce viewlab. La collaborazione con Alma Italia prosegue senza interruzioni, continuando a garantire ai clienti la qualità cui sono abituati da sempre.

Centro studi

Siamo in grado di affrontare con metodologia inattaccabile qualunque progetto di ricerca. Copriamo interamente lo spettro dell’analisi, dalla quantitativa alla qualitativa passando per la lessicale. Collaboriamo strettamente con il mondo accademico, a livello internazionale, per garantire la disponibilità di know-how di altissimo livello anche in settori super-specializzati.

Call Center

Il nostro è un piccolo call center, che non ha nessuna intenzione di industrializzarsi, omologarsi e perdere la propria personalità. Preferiamo continuare a conoscerci per nome ed offrire un livello qualitativo decisamente superiore alla media.

Creatività

La creatività è importante e non solo nella comunicazione. Per noi è un valore fondamentale e trasversale, che entra in gioco ogniqualvolta ci sia bisogno di rompere gli schemi, andare oltre, trovare metodi nuovi e più efficaci per raggiungere gli obiettivi

Tecnologia

L’elemento fondamentale del nostro approccio, perchè ci permette di trasformare i progetti in realtà, e, senza mai prescindere dal fattore umano, di creare soluzioni semplici che fanno lavorare meglio.